Acerola nel Gatto e nel Cane

Inserito in Fitoterapia

L’Acerola nel Gatto e nel Cane trova un suo beneficio come vitamina C naturale. La pianta arbustiva cresce spontaneamente nelle zone tropicali dell’America. I frutti o Drupe del diametro di uno-due centimetri, somigliano alle ciliegie e per questo l’ACEROLA è nota anche come Ciliegia delle Barbados, il frutto è però suddiviso in spicchi.

 
Acerola nel Gatto
 

Acerola nel Gatto e nel Cane

 

E’ molto ricca di vitamina C, superiore di ben cento volte a quella degli agrumi.: 15 volte a quella del kiwi e 20 volte quello del succo di arancia.

Ha quindi proprietà vitaminizzanti e svolge un azione antiossidante

L’ACEROLA contiene

Elevatissimo tenore di vitamina C
Provitamina A quanto le carote
Vitamine del gruppo B, in particolare acido pantotenico
Bioflavonoidi
Tannini
Sali minerali come calcio, ferro e magnesio
 
Uso Fitoterapico
Il suo principio attivo ricco di vitamina C anche nel gatto e nel cane, stimola le difese immunitarie, aumentando l’attività di fagocitosi dei globuli bianchi e favorendone la maturazione.
Sviluppa inoltre un’azione antiossidante inattivando i radicali liberi.
 
Ha proprietà antianemiche, poichè stimola la flora batterica intestinale a produrre acido folico, che favorisce a sua volta l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo.
L’Acerola nel Gatto e Cane, svolge un’azione protettiva e rinforzante sulle pareti delle arterie e sui vasi capillari e contrasta il sanguinamenti gengivale.
E’ inoltre particolarmente indicata per prevenire e curare le sindromi influenzali, il raffreddore e le riniti, ma è utile anche in tutti i casi di astenia, carenze vitaminiche e durante la fase di convalescenza.
Per le sue proprietà astringenti può essere usata anche in caso di diarrea.

L’ Acerola nel Gatto e nel Cane si fa assumere capsule di estratto secco nebulizzato e come tutti i fitoterapici va presa a stomaco pieno

N.B.L’assunzione di Acerola nel Gatto e nel Cane è sconsigliata a quelli che soffrono di calcolosi renale, perché un eccesso di vitamina C favorisce la formazione degli ossalati che danno origine ai calcoli. Un altro disturbo che sconsiglia l’assunzione dell’Acerola è l’acidità gastrica. Per la sua azione energizzante può dare luogo a stati di ansia, agitazione e insonnia, soprattutto nei gatti, se si dovesse verificare tale eventualità è bene sospendere il trattamento e diminuire il dosaggio iniziale.

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicova.it

 
 

Acerola nel Gatto e nel Cane

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Gemmoterapia nel Cane

Gemmoterapia nel Cane e Gatto

Spaccapietra nel Gatto

Uncaria per Gatto e Cane

Ficus carica nel Cane

La Betula Pubescens

Fitoterapia nel Gatto e Cane

Echinacea nel Cane

Rescue Remedy nel CANE

Fiori di Bach nel Cane

Cardo Mariano Cane e Gatto


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Acerola nel Gatto e nel Cane