Burro Ghee.. anche per gli Animali !

Inserito in Integratori

Anche Gatti, Cani, Cavalli o altri animali possono trarre molti benefici dall’uso del Burro Ghee! Nella medicina Ayurveda il burro Ghee è insieme all’acqua l’alimento più importante per la purificazione del corpo.

 
Burro Ghee
 

Burro Ghee anche per gli Animali

 
Il Burro Ghee rappresenta un vero e proprio Elisir di vita perché ha l’effetto di ringiovanimento e di rigenerazione delle cellule, è prodotto in forma naturale: il burro senza sale viene liberato dall’acqua e dagli elementi delle proteine in esso contenuti e cosi diviene un prodotto puramente naturale; ha molteplici usi, interni ed esterni. Il burro che noi siamo abituati a consumare è formato in parte di acqua circa 18% e di un 2% di proteine solide. Il resto è grasso animale. Questa combinazione lo rende pesante e nocivo alla nostra salute Nel ghee, l’eliminazione delle proteine animali e del lattosio, fanno sì che sia generalmente ben tollerato da chi è allergico al lattosio.
 
Il Burro Ghee è ricco in acidi grassi saturi, molti sono a catena corta, che normalmente il corpo utilizza velocemente per scopi energetici e quindi non immagazzina. Sono di facile assorbimento e digeribilità. La restante parte è costituita da acidi grassi monoinsaturi (27%) e acidi grassi polinsaturi (4-5%). Il grado d’assorbimento a livello intestinale è molto alto, circa il 96%, decisamente superiore al normale burro e a tutti gli altri grassi e oli.
Non bisogna temere nulla dai grassi saturi non manipolati dall’industria !! I grassi saturi, sono fondamentali per la salute delle ossa, abbassano i livelli di Lp(a), un indicatore di rischio cardiovascolare, proteggono il fegato dai danni delle tossine e sono necessari per l’utilizzo degli acidi grassi essenziali (omega-3 e 6).
 
Il grasso che circonda il cuore è altamente saturo e il cuore stesso “si nutre” volentieri di questi grassi, soprattutto quando è sotto stress. L’acido stearico, grasso saturo presente anche nel Ghee, è uno dei suoi preferiti. Inoltre, gli acidi grassi a catena corta e media, questi ultimi presenti anch’essi nel Ghee, hanno importanti proprietà antimicrobiche intestinali. Un acido saturo a catena corta di estremo interesse che è presente nel Ghee è l’acido butirrico, che è in grado di impedire la trasformazione cancerogena delle cellule del colon. Infine, il Ghee contiene anche le preziosissime vitamine liposolubili (A, D, K, E) e l’acido linoleico coniugato, che ha dimostrato proprietà antitumorali.
 
Anche per quanto riguarda il colesterolo contenuto nel Ghee (8 mg per cucchiaino) non si deve temere nulla. Il consumo di Burro Ghee a scopi e dosaggi terapeutici non influisce sui valori di colesterolo del sangue. In alcuni studi su animali, addirittura ha mostrato di ridurre le LDL (il colesterolo considerato “cattivo”). Questo effetto pare dovuto ad un aumento del flusso biliare che si verifica dopo il consumo di Ghee. Se poi è prescritto sulla base di una valutazione costituzionale Vata, Pitta e Kapha, allora il problema davvero non sussiste.
Nutre il midollo, l’apparato riproduttore (ottimo nei problemi d’infertilità) e migliora la qualità di Ojas, l’essenza sottile dei tessuti dell’organismo, che governa l’intelligenza del corpo e della mente. Da Ojas non dipende solo il nostro benessere e la capacità di difenderci dalle aggressioni delle malattie fisiche, ma è ritenuto necessario per il pieno sviluppo delle nostre capacità mentali e spirituali.
 
Il Burro Ghee nel Gatto e nel Cane è facilmente digeribile e spegne i bruciori dello stomaco. È ben assorbito dall’intestino per affluire direttamente alle cellue ed  di aiutare la digestione anche in chi ha problemi di colesterolo o malfunzionamento di fegato e bile; il Ghee tiene il colesterolo bilanciato. Le sostanze chimiche, esempio pesticidi, che si trovano nei nostri cibi, sono smaltiti, attraverso il Ghee soprattutto gli animali che per molto tempo hanno mangiato cibo industriale giovano del Ghee per disintossicarsi.l’uso del Ghee durante i pasti elimina dal corpo congestioni pre-esistenti.
 
In Medicina Ayurvedica esistono molti preparati curativi che contengono come sostanza di base il Ghee. Il potere terapeutico del Ghee come Rasayana (potere di guarigione naturale) combinato insieme alle erbe medicinali potenzia il loro potere curativo: ogni terapia ayurvedica inizia con una cura di Ghee, poiché nient’altro lega le scorie nocive presenti nel corpo, come il Ghee. Sulla lista degli elementi che riescono a legare a sé i radicali liberi, al primo posto, lontano dalla vitamina A ed E che arrivano molto dopo, c’è proprio il Ghee, che ha sul nostro corpo l’effetto di allungare la vita, se usato costantemente.
 
Il Ghee rafforza i meccanismi di difesa del corpo e il sistema immunitario, toglie il senso d’ansia e di nervosismo, purifica l’organismo da eventuali scorie, aiuta la produzione dell’OJAS (la nostra parte di radiazione, irraggiamento), nutre e rafforza il tessuto corporeo e i suoi sette componenti (plasma, sangue, ossa, midollo osseo ed i nervi), bilancia inoltre tutti e tre i principi del metabolismo Vata, Pitta, Kapha (vento, fuoco, acqua) riduce il colesterolo, distende i nervi, rende le articolazioni più sciolte e fluide, migliora le funzioni del cervello, rafforza il fegato, calma i bruciori di stomaco, scioglie le tossine e toglie l’acidità del corpo, stimola la secrezione, crea e rende la pelle morbida, elastica, tonica e liscia.
 
Il Ghee contiene sostanze minerali come Na, Ka, Ca, Ph, Mg, Fe – Contiene le vitamine A, E Niacin – importanti grassi vegetali non solidi – importanti acidi non saturi – è esente da proteine animali – è esente da elementi, aggiunti. Un buon Ghee dura nel tempo e non va mai a male. Secondo i testi ayurvedici il Ghee vecchio di 100 anni cura le malattie. Si può tenere a temperatura ambiente in quanto non necessita di essere conservato al fresco, chiuso molto bene in una dispensa e oni volta che si prende , bisogna sempre utilizzare un cucchiaino perfettamente pulito e mai umido o bagnato.Non sopporta l’umidità. Si consiglia di tenerlo in un recipiente dove non prenda luce. Più invecchia, meglio è !!
 
Questo prezioso burro preso a cucchiaini a digiuno è valido aiuto in caso di gastrite, sciolto in un bicchiere di latte caldo è un ottimo lassativo. Il ghi è inoltre nutriente per la pelle e facilita la guarigione delle ferite. È lenitivo per gli occhi: ottimo per la vista debole.
Rafforza il cervello e il sistema nervoso ed è considerato un Rasayana (sostanza che allunga la vita) proprio perché agisce sul tessuto nervoso (Dhatu Majja) nutrendolo. Migliora l’intelligenza, la comprensione, la memoria, il potere della vista e anche la voce. Rafforza il fegato e i reni. E’ il miglior tipo di grasso per il corpo e in assoluto è il migliore per il fegato. Sana le ulcere gastrointestinali ed è indicato nelle coliti. Allevia la febbre cronica, i disordini del sangue ed è utile per la disintossicazione. Equilibra gli Agni o fuochi digestivi, da cui dipende la salute dei singoli tessuti e dell’intero organismo. Lubrifica il connettivo e rende il corpo più flessibile.
 
Esternamente è nutriente per la pelle e facilita la guarigione delle ferite. E’ lenitivo per gli occhi: ottimo per la vista debole, per la fotofobia e tutte le infiammazioni (da mettere direttamente sull’occhio). Applicato un poco nel naso nutre il cervello.
Preparazioni medicinali – Tradizionalmente, il Ghee viene mescolato a sostanze medicinali per aumentarne l’assorbimento a livello intestinale. E’ considerato anupana, cioè un “veicolo”. Infatti, le erbe amalgamate con il grasso del Ghee attraversano più velocemente e facilmente la barriera cellulare che è composta da un doppio strato lipidico. Il Ghee ha la capacità di trasportare le proprietà medicamentose delle erbe e minerali in tutti e sette i tessuti. Numerose sono le preparazioni ayurvediche a base di Ghee.
Ghee medicati – Sono delle speciali preparazioni a base di Ghee e decotti di erbe(*). Per esempio, il Brahmi Ghrita, che contiene Centella asiatica, Calamo aromatico, Saussurea lappa, Convolvulus pluricaulis e Ghee ha un’ottima azione sedativa e tonica per il sistema nervoso. Per i Ghee medicati, possono essere usate anche le erbe della tradizione fitoterapica occidentale. Per esempio, un Ghee medicato a base d’Equiseto è indicato per l’osteoporosi e per i problemi di mineralizzazione.
 
Secondo l’Ayurveda il Ghee più potente è quello invecchiato Purana Ghrita. E’ considerato “vecchio” dopo almeno un anno, ma ce se non alcuni che hanno 10 e più anni e addirittura pare che in India qualcuno custodisca gelosamente dei Ghee centenari. Un Ghee molto vecchio è considerato capace di guarire qualsiasi malattia.
Il Ghee aumenta il fuoco digestivo (Agni), che è un elemento fondamentale per guarire e mantenere la salute. Tuttavia, troppo Ghee potrebbe avere l’effetto opposto. E’ come per una lampada. Se immergete lo stoppino in poco grasso, brucerà bene. Se invece lo inzuppate, allora si spegnerà. In generale, potete consumarne 1 o 2 cucchiaini al giorno. Se avete dei dubbi o qualche disturbo, è preferibile consultare un medico Ayurvedico.
 
Nel Ghee di origine non biologica sono stati trovati residui di pesticidi, sebbene in quantità inferiore rispetto al burro normale. E’ un vero peccato che un così prezioso dono della natura venga inquinato da sostanze tossiche e potenzialmente cancerogene. Scegliete un Ghee biologico (organic Ghee) o, se lo fate da voi, usate sempre un buon burro biologico. Noi consigliamo quello della Maharishi Ajurveda.
 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicova.it

 
 

Burro Ghee anche per gli Animali

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Probiotici per Gatto e Cane

Olio di Semi di Ribes Nigrum

Olio di Perilla nel Gatto

Glucosamina e Condroitina

Vitamine B nel Gatto

Curcuma nel CANE

Integratori nel CANE

Shiitake in Veterinaria

Micoterapia nel Gatto e Cane

Integratori nel Gatto Naturali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Burro Ghee anche per gli Animali