Ciclosporina nel Cane e Gatto Gravi Danni Collaterali

Inserito in Info Farmaco

L’uso della Ciclosporina nel Cane e Gatto, nonostante possa provocare Gravi Danni Collaterali, viene impiegato spesso, poichè non si conoscono altri sistemi terapeutici, per curare determinate malattie, come ad esempio, la Dermatite Atopica.

 
Ciclosporina nel Cane e Gatto
 

Ciclosporina nel Cane e Gatto

 

La Ciclosporina è un medicinale immunosoppressore selettivo, che blocca l’attivazione dei linfociti T, inibisce la presentazione dell’antigene a livello del sistema immunitario cutaneo, blocca l’attivazione degli eosinofili e la degranulazione dei mastociti, con conseguente blocco del rilascio di istamina.
In pratica blocca ogni normale e spontanea funzione del Sistema Immunitario.
Ecco che l’organismo rimane senza protezione alcuna.
 
 
La Ciclosporina nel Cane e Gatto è dunque utilizzata per sopprimere il Sistema Immunitario in malattie come: Dermatite Atopica, Granuloma Eosinofilo, Fistole Perianali e Cheratocongiuntivite.

 
 
Tante sono le alternative valide nel campo di fitoterapici, omeopatici ed integratori, per modulare un Sistema Immunitario squilibrato.
Rimane da chiarire come mai solo ed esclusivamente nell’ambito veterinario, spesso si preferisca utilizzare farmaci immunosoppressori, invece di cambiare l’alimentazione confezionata industrialmente, e passare ad una dieta naturale, che dovrebbe essere la prevenzione basilare per mantenere sano l’organismo.
Nessun medico umano, nutrizionista e non, darebbe mai ai suoi pazienti cibo industriale, questo avviene solo tra veterinari, come se la scelta alimentare fosse secondaria.

E’ incomprensibile ai miei occhi, come si possa preferire usare farmaci immunosoppressori, con le conseguenze catastrofiche che innescano nel corpo, talvolta irreversibili, invece di “aggiustare la dieta” e usare rimedi naturali..
Questo è quello che avviene nella norma quando un Cane o Gatto soffre di Dermatite Atopica.. una delle grandi ombre, nell’oscuro e ambiguo mondo veterinario, che porta a privare gli animali del più prezioso sistema di protezione che hanno.. il Sistema Immunitario.
Nel mondo delle cure naturali questa visione è ribaltata, anche di fronte a malattie autoimmuni, prima cosa si mette al sicuro il Sistema Immunitario con i mezzi più sofisticati che abbiamo a disposizione.
Ammesso che proprio si debba arrivare a immunosopprimere per il più breve tempo possibile, non si può e non si deve fare a meno di drenare l’organismo durante e dopo farmaci così invasivi.

Capita inoltre molto spesso, che una volta interrotto il farmaco, il problema si ripresenti in forma più acuta, rispetto alla prima volta.
 
 
In ogni caso secondo il parere dei veterinari e sbugiardini vari:
 

La Ciclosporina nel Cane e Gatto può può anche favorire lo sviluppo di tumori, come un tumore delle ghiandole linfatiche (linfoma).

Come altri immunosoppressori, anche la Ciclosporina aumenta il rischio di insorgenza di linfomi e altre neoplasie maligne (in particolare quelle della cute). L’aumento del rischio sembra essere correlato al grado e alla durata dell’immunosoppressione. Per questo motivo deve essere usato con attenzione in quanto potrebbe portare a patologie immunoproliferative e neoplasie d’organo, alcune delle quali con esito mortale.

Anche la ciclosporina come altri farmaci immunossopressori, predispone i pazienti allo sviluppo di diverse infezioni batteriche, micotiche, parassitarie e virali, spesso con intervento di patogeni opportunisti.
In animali trattati con Ciclosporina infatti è stata osservata l’attivazione di infezioni latenti da virus come Herpes Virus, Corona Virus, Fiv Felv , malattie protozoarie come la Leishmaniosi.

Durante una terapia a lungo termine, alcuni pazienti potrebbero sviluppare alterazioni strutturali del rene

La Ciclosporina aumenta il rischio di iperkaliemia, soprattutto in pazienti con disfunzione renale.

La Ciclosporina può facilmente determinare carenze di Magnesio, è pertanto raccomandato un controllo del magnesio sierico, soprattutto in presenza di sintomi e segni neurologici.
 
 
Il risultato immediato della scomparsa dell’infiammazione, rossore e prurito, a seguito di immunosoppressori come la Ciclosporina, non sono indice di guarigione, ma cure palliative e transitorie che non lavorano sul terreno.
 
 

Insufficienza renale ed epatica, infiammazioni gastrointestinali, danni alla tiroide, anoressia, letargia e dimagrimento, sono solo alcuni dei gravi danni collaterali dell’uso di Ciclosporina nel Cane e Gatto.
Le terapie farmacologiche tradizionali in molti casi, possono essere sostituite o completate con trattamenti naturali.
Qualora si rendesse indispensabile l’uso di Ciclosporina negli animali, è bene drenare l’organismo dalle tossine, con ipodermoclisi e omotossicologici, e rinforzare il terreno, sia per tutto il trattamento farmacologico e sia nei mesi successivi.
Come si drena l’organismo?
Omotossicologia
Gemmoterapia

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 

www.gattocicova.it

 

 

Ciclosporina nel Cane e Gatto Gravi Danni Collaterali

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Temibile Guardian SR

il Cortisone nel Gatto e nel Cane

Effetti avversi di farmaci e vaccini

Vetmedin monografia

Fortekor e Cibacen

Antistaminici nel Gatto e nel Cane

Antibiotico Resistenza

Antinfiammatori Cane Gatto

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ciclosporina nel Cane e Gatto Gravi Danni Collaterali