Home » Malattie del GATTO » Congiuntivite nel GATTO

Congiuntivite nel GATTO

La Congiuntivite nel GATTO è un’infiammazione della congiuntiva (membrana mucosa dell’occhio), che si manifesta con gonfiore, arrossamento e lacrimazione oculare.
 
congiuntivite_nel_gattoCi sono varie cause che possono provocare la congiuntivite come: infezioni, micosi, clamidie, herpes, raffreddore, rinotracheite infettiva, trauma, corpo estraneo nell’occhio.
Tuttavia da tempo relativamente breve, si sta diffondendo sempre di più la Congiuntivite nel GATTO provocata da intolleranze agli alimenti industriali per animali, conservati e trattati per non marcire, con additivi chimici, che scatenano una subdola reazione allergica.

Congiuntivite nel GATTO

La lacrimazione oculare spesso accompagnata da scolo nasale, rappresenta una VIA di eliminazione di sostanze tossiche del cibo adulterato, che non venendo digerite e che rimangono in circolo sono nell’organismo del gatto; la Congiuntivite nel GATTO è da considerare un segnale di disagio e un processo di difesa.
 

Chiaramente se si continua ad alimentare il GATTO con mangimi industriali questo processo infiammatorio diventerà CRONICO.

Congiuntivite nel GATTO

L’organismo animale, come quello umano, riconosce ESTRANEE e dannose, le numerose sostanze adulterate impiegate nel pet food, non essendo in grado di assimilarle. Alla chimica si deve aggiungere anche la presenza di cereali e carboidrati che NON fanno parte del corredo digestivo del gatto con conseguente malassorbimento, oltre la nutrita schiera di micotossine presenti nelle derrate alimentari di scarto di macelleria e farine con cui vengono confezionati i mangimi per animali. Aggiungiamo pure, a questo MIX di sostanze dannose per la salute, la cottura ad alte temperature a cui vengono sopposti i pet food confezionati, che provocano ulteriori trasformazioni e alterazioni, molto dannose.
 

Di fronte ad una congiuntivite nel Gatto, non sempre è possibile, soprattutto nell’immediatezza, capire se si tratta di intolleranze, forme virali o batteriche, tuttavia, quando la congiuntivite è severa e in forma acuta, si deve pensare a:
 

- Rinotracheite Infettiva
- Calicivirosi
- Clamidia
 
 
Rinotracheite Infettiva
La Rinotracheite Infettiva è una malattia virale erpetica, che si localizza soprattutto nelle vie aeree superiori e si manifesta con lacrimazione oculare, scolo nasale e spesso febbre. Colpisce gli animali immunodepressi.
 

Calicivirosi
E’ una forma virale, che può manifestarsi con congiuntivite del gatto, e che però solitamente colpisce l’apparato buccale, può anche in una fase successiva colpire l’intestino con forme diarroiche e dissenteria. Questo virus, similmente al virus influenzale umano, muta continuamente, e quindi il vaccino non è valido, in quanto dovrebbe essere riformulato (minimo annualmente), con i nuovi ceppi virali.
 

Clamidia
La Chlamydia Psittaci è un microrganismo, che si impianta e prolifera nelle membrane mucose, principalmente i tessuti congiuntivali dell’occhio. I sintomi comprendono anche la congiuntivite cronica.
 

In ogni caso queste tre patologie sostenute da batteri e virus, aggrediscono gatti immunodepressi, e il “cibo spazzatura”, causa uno stress immunitario cronico. Quindi indipendentemente da quale sia l’origine di problemi oculari nel gatto, come infiammazioni e infezioni che colpiscono gli occhi, è sempre bene utilizzare alimenti naturali, adatti ai carnivori.

Congiuntivite nel GATTO

gattocicova-foglie
 

 
Rimedi e cure naturali per congiuntivite nel gatto
 

E’ auspicabile per la risoluzione della Congiuntivite nel GATTO, una alimentazione naturale possibilmente biologica controllata , che soprattutto non contenga nessun tipo di conservante o additivo, che non sia cotta, e che non sia scarto di prodotti destinati ad uso umano.

Congiuntivite nel GATTO

Una dieta genuina, adatta a un felino, fatta di carne, verdura, frutta, riesce a far regredire in poco tempo la Congiuntivite nel GATTO di origine alimentare. Ma anche se dipendesse da altre cause, l’alimentazione riveste un ruolo centrale, nell’equilibrio tra salute e malattia.
Anche nella fase successiva cioè quando la patologia è regredita, bisogna continuare con alimenti naturali, senza ricadere nella TRAPPOLA del pet food preconfezionato.
 

Prenditi cura del tuo GATTO con un’alimentazione NATURALE corretta e bilanciata! – Ma soprattutto non far mangiare al tuo gatto un alimento che tu non mangeresti MAI.

Congiuntivite nel GATTO

Non fidarti del pet food preconfezionato, ma fidati solo di ciò che puoi controllare!

Quando la Congiuntivite nel GATTO è di fatto legata a problematiche a carattere infiammatorio, dovute all’età o a patologie sottostanti, per la salute degli occhi, la naturopatia viene in aiuto con rimedi Olistici come :

congiuntivite-gatto

Luteina
Vitamina C
Vitamina E
Vitamina A
Taurina
Zinco
Selenio
N-Acetil-Cisteina (NAC)
Ribes Nigrum
Micoterapici
 
I colliri naturali per le infiammazioni oculari, sono Euphralia (boiron), Belladonna, Mercurius (weleda).
 
Prevenire la Congiuntivite nel GATTO, si può!.. con uno stile di vita sano, naturale mantenendo il suo organismo attivo e vitale e soprattutto reattivo alle malattie.
 
 

Grazia Foti
Naturopata

 
 

www.gattocicova.it

 

 

Congiuntivite nel GATTO

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Calicivirosi nel Gatto

Calicivirosi nel Gatto

Rinotracheite Infettiva nel Gatto

Rinotracheite Infettiva

Gatti in amore… estro e calore

Gatti in amore… estro e calore

Leucopenia nel Gatto

Leucopenia nel Gatto

Pericoli in casa per Gatti e Cani

Pericoli in casa per Gatti e Cani

Unghie dei Gatti

Unghie dei Gatti evocano Misteri

Accanimento Terapeutico nel Gatto e Cane

Accanimento Terapeutico

Malattie Cardiache nel Gatto e nel Cane

Malattie Cardiache

Coniglio attenzione allo stress

Coniglio e lo stress

Sindrome di Haw nel Gatto

Sindrome di Haw nel Gatto

Congiuntivite nel Gatto