Flop del Microchip ai Cani

Inserito in Articoli e News

Il Flop del Microchip ai Cani è un evidenza. L’illusione del controllo ha riempito i canili, luoghi sempre più sovraffollati dove i Cani vivono imprigionati in condizioni terribili, volontari allo stremo, randagismo e abbandoni in forte aumento.

 
Flop del Microchip ai Cani
 

Flop del Microchip ai Cani

 
I ritrovamenti di Cani smarriti attraverso il chip, esistono, ma sono rarissimi rispetto al numero delle perdite effettive, perchè tra lo smarrimento di un Cane e il suo ritrovamento intercorrono una serie di passaggi che nella stragrande maggioranza dei casi non sono favorevoli.
Se il cane viene rubato è peggio, perchè per togliere il chip lo seviziano.
In realtà un Cane non si perde, così come non si perde un bambino.
 
 
Il microchip spesso migra nel corpo va anche nelle zampe e i numeri del “codice identificativo”, si smagnetizzano, tanto da richiedere talvolta inserimenti successivi. I database non sono aggiornati, e intanto un corpo estraneo viene messo nell’organismo, laddove non dovrebbe stare.
 
 
Come se non bastasse l’inquinamento magnetico ambientale presente ovunque, si convoglia direttamente nel corpo con un codice passivo ma ricettivo alle stimolazioni esterne. Per cui apparecchi come telefoni cellulari, modem, fibra ottica ecc .. interferiscono con il microchip impiantato. Chiaramente soltanto l’apposito lettore può decodificarlo e leggerlo, nessuno pensa che il telecomando della televisione o l’hiphone, possano leggere i numeri del microchip, ma possono stimolare delle onde elettromagnetiche che si propagano all’interno del corpo dove è collocato il chip, creando interferenze danni anche al sistema nervoso.
Non ci sono prove che le onde magnetiche non interferiscano negativamente con le difese immunitarie o alterando il sistema neurologico.

Uno degli altri problemi è collegato alla presenza di un corpo estraneo nella genesi dei tumori. E non succede solo col chip ma anche con altri generi di impianti, anche se gli stessi vengono inglobati nei tessuti.
Il problema gravissimo è che non si viene avvertiti prima di questo rischio .
Ci sono stati casi di tumori in sede di inoculo: ci si preoccupa tanto, del fibrosarcoma da vaccino.. addirittura alcuni veterinari, parlano della possibilità che basti la puntura dell’ago a scatenare il sarcoma, e fanno finta di niente sul chip solo perchè è obbligatorio? non quadra !
Prima la corsa al tatuaggio, che poi si sbiadiva nel tempo, adesso il chip, poveri Cani sempre oggetto di sperimentazioni estremamente invasive e angherie umane.
E’ legge dicono.. e se poi diventa legge metterlo ai bambini, che fate ?

I veterinari (non tutti) vivono prigionieri di tabù. Hanno seri problemi con le evidenze.
Hanno impiegato anni per ammettere i danni da vaccino negli animali, tanto che da poco hanno rifatto le linee guida vaccinali, anni per ammettere che il cibo industriale è deleterio e da poco parlano di alimentazione naturale. Col chip è più dura perchè gli interessi sono alti e non riguardano solo il denaro, ma peggio ancora, riguardano il controllo a tappeto.
 
 
www.gattocicova.it

 
 

Flop del Microchip ai Cani

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Aziende che Testano su Animali

Aziende che Testano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Flop del Microchip ai Cani