Gatto Cibo e Natura

Inserito in Alimentazione Bio-Compatibile

Con questo articolo, vorrei esporre la relazione che intercorre tra Gatto Cibo e Natura, parlando sinteticamente, di alcuni principi fondamentali di gestione alimentare del Gatto che ormai sembrano appartenere ad un tempo passato, in cui ancora la prepotente chimica industriale, non aveva preso possesso del CIBO, fonte primaria di benessere e salute per l’animale e per l’uomo.

 
Gatto Cibo e Natura
 

Gatto Cibo e Natura

 
Attraverso l’assunzione del cibo, si può scegliere di vivere in equilibrio o di passare da una malattia all’altra dovendo assumere farmaci per fronteggiare le patologie legate ad una errata alimentazione. Il Gatto che vive con noi, non può decidere come alimentarsi, e quindi la sua salute dipende da noi che decidiamo per lui/lei, e sarà doveroso essere ben informati per fare la scelta migliore.

 

Dopo molti anni di attività veterinaria, pensando al collegamento Gatto Cibo e Natura , mi sono accorto che mentre ero immerso come medico veterinario alla cura di patologie complicate tra consulenze, visite e interventi chirurgici, non mi accorgevo di tralasciare la base fondamentale per fornire uno stato di benessere ai miei pazienti animali. Mi sono reso conto che l’alimentazione pre-confezionata che mi veniva consigliata da i vari rappresentanti che si avvicendavano visitavano in ambulatorio non era esattamente l’alimentazione spontanea che in natura spetta ai Gatti.

Dopo tanti di studi, praticantato e specializzazioni in Veterinaria, ero diventato un semplice prescrittore di alimenti, senza essere consapevole di che cosa stavo offrendo come cibo ai gatti… e anche ai cani.

Allora, come se un ricordo che sembrava ancestrale, ma vivo e attuale più che mai, fosse improvvisamente emerso nella mia mente, ho ripreso a leggere i libri di fisiologia per cercare di capire il reale rapporto tra Gatto Cibo e Natura e di cosa necessita di fatto un gatto per alimentarsi adeguatamente rispetto alla sua costituzione di FELINO.
 
? ? Vi siete mai domandati un gatto in natura cosa mangia ?
 
Il GATTO è un carnivoro stretto cioè, nella sua dieta non esiste l’idea del grano, mais, barbabietola da zucchero, non riesce proprio ad assimilare questi alimenti, perchè a differenza dell’uomo, non possiede AMILASI, il che vuol dire che gli zuccheri, immessi forzatamente nella sua alimentazione, non possono essere metabolizzati creando fermentazioni nell’intestino, conseguenti alterazioni della parete intestinale, e successivo stato disbiotico , vale a dire:
Alterazione della Flora Batterica Intestinale proprio nel CUORE PULSANTE del Sistema Immunitario
Anche l’impennata glicemica che avviene subito dopo l’assunzione di determinati cibi “artificiali”, predispone a gravi patologie collegate alla risposta insulinica compromessa e difficile da recuperare.
Oltre alla presenza massiccia di riso, grano e mais negli alimenti confezionati per gatti e cani, dobbiamo anche considerare un altro insulto al rapporto spontaneo tra Gatto Cibo e Natura… cioè :
Micotossine
Metalli Pesanti
Farine di scarto derivate
Additivi Chimici per : ripulire, conservare, colorare, aromatizzare, addensare il famigerato PET FOOD.
 
Detto ciò,  sottolineo che se diamo meno proteine al gatto, dovrà far fronte a questa carenza sintetizzandola dalle proteine del corpo stesso, cioè le ciuccerà letteralmente da muscoli ed altri organi arrivando al fegato, che ne risulterà estremamente affaticato.
Le proteine dei cibi pre-confezionati per gatti, etichettati normalmente come “carni e derivati”, sono per lo più sottoprodotti di scarto trattati con alte temperature quindi denaturati anche se per la gioia dei produttori conservano le loro caratteristiche molecolari.

Chiaramente si può ben intendere come il valore biologico di determinati mangimi trattati industrialmente, non sia assolutamente comparabile a quello di un pezzo di CARNE cruda !! in quest’ultima viene conservata tutta la sua caratteristica nutrizionale.

Ovvi scompensi quando non si rispetta il rapporto atavico, tra Gatto Cibo e Natura

Carboidrati, Cereali , Mais , Frumento, portano :squilibrio della flora batterica ,alterazione parete intestinale infiammazione intestino, IBD, Malassorbimento, Infiammazioni generalizzate, tumori intestino
l’aumento di glicemia porta a diabete, obesità alterazioni renali,se a tutto questo aggiungiamo che spesso la quantità dell’alimento e sproporzionata rispetto all’attività dell’animale si crea una vera e propria bomba che in breve scoppia con la malattia.
 
? ? Cosa dovrebbe mangiare un GATTO ?
Semplice !! basta rivolgere lo sguardo alla natura. Il gatto necessita di proteina di qualità: carne bianca e rossa, dal pesce, uova, ha bisogno di enzimi e questi li prendiamo dalle interiora (fegato,rene ecc.) inoltre da grassi che nel gatto non devono mai mancare, aggiunta di erbe aromatizzanti, verdure importantissime per la flora e peristalsi intestinale, alcuni tipi di frutta.
 
 
Alessandro Prota
Veterinario Olistico
 
 
www.gattocicova.it

 
 

Gatto Cibo e Natura

 
 
POTREBBE ANCHE PIACERTI ..

Alimenti Biologici e TRUFFE

Diarrea e Pet Food

Carne di maiale Cane e Gatto

Pesce nel Gatto e nel Cane

Svezzamento nel Gattino

Alimentazione Casalinga

Polpa di Zucca nel Gatto

Dipendenza Cibo Industriale Gatto

Pet Food Micotossine

Uova nella Dieta del Cane e Gatto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gatto Cibo e Natura