Linfoma nel Gatto e nel Cane

Inserito in Malattie del CANE, Malattie del GATTO

Il Linfoma nel Gatto e nel Cane è una forma tumorale subdola che si sta diffondendo a macchia d’olio, causata da un inquinamento ambientale sempre maggiore e dallo stile di vita tossico degli animali moderni, incrementato dall’uso di alimentazione industriale piena di additivi chimici, micotossine e metalli pesanti.

 
Linfoma nel Gatto e nel Cane
 

Linfoma nel Gatto e nel Cane

 

Il Linfoma è un gruppo di tumori che hanno origine dai linfociti e che colpiscono il tessuto linfatico a partire da: linfonodi, milza, midollo, sistema nervoso, apparato gastrointestinale, occhi, naso, ossa, vescica.

Il Linfoma nel Gatto e nel Cane è di diverse forme e si differenzia in base all’organo interessato

Linfoma multicentrico colpisce i linfonodi e/o altri organi

Linfoma mediastinico colpisce i linfonodi e/o il timo nel mediastino, si caratterizza per una proliferazione infiltrante di cellule linfoidi

Linfoma alimentare o gastrointestinale colpisce i linfonodi addominali stomaco e/o intestino, può dare ispessimento della mucosa, tanto che senza una diagnosi istologica è impossibile differenziarlo dall’IBD

Linfoma cutaneo è generalmente caratterizzato da lesioni multifocali noduli sottocutanei o dermo-epidermici

Linfoma extranodale colpisce altri organi come esempio occhi, sistema nervoso

A livello intestinale si trovano maggiormente le forme di basso grado. A livello di reni e mediastino si trovano linfomi di grado elevato.

Una delle patologie che si stanno manifestando sempre più frequentemente nell’ambito veterinario, è proprio il Linfoma Intestinale. Il Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane detto anche Linfoma Alimentare, secondo le stime è la forma più diffusa soprattutto nei gatti

Questo tipo di tumore particolarmente aggressivo è collegato all’alto tasso di inquinamento presente negli alimenti industriali destinati ai mangimi per animali, oltre che all’abuso di farmaci, vaccinazioni, insetticidi. Tutto ciò che può spezzare irrimediabilmente l’equilibrio naturale del Sistema Immunitario.
Molti cani e gatti di razza sviluppano il Linfoma Alimentare poichè oggi, fin dallo svezzamento vengono alimentati da molti allevatori, con cibo contronatura.

Linfoma nel Gatto e nel Cane

Il dottor Alessandro Prota Veterinario Olistico, illustra la malattia suggerendo possibili terapie e prevenzione per il Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane

“Sempre più spesso i nostri animali domestici sono affetti da LINFOMI. In campo umano da anni ormai si lavora sulla correlazione tra Celiachia (intolleranza al glutine di vario grado) e predisposizione a neoplasie intestinali e gastriche. In campo veterinario invece si evita accuratamente di parlarne, (molto probabilmente per i grossi interessi economici da parte delle multinazionali del pet food) considerando così, l’alimentazione un fattore marginale di poca importanza nel bilancio della salute animale.
Invece l’alimentazione errata è la PRIMA CAUSA di Linfoma nel Gatto e nel Cane. Il Cane e ancor più il Gatto si devono considerare dei VERI celiaci! Alcuni di loro hanno una soglia di tolleranza maggiore, nei confronti del glutine, manifestando patologie di minor gravità come: dermatiti, IBD, disbiosi cronica, ecc., ma altri animali reagiscono, fin da giovani, con alterazione della parete intestinale, ispessimenti linfocitari fino ad arrivare in tempi più o meno brevi, a sviluppare il linfoma intestinale. Ormai il glutine è molto presente nel pet food, lo si trova nella voce: “farine di cereali” di cui oltretutto, il produttore non specifica la provenienza delle stesse, spesso piene di micotossine che sono comunque elementi cancerogeni.
Il Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane , è la forma tumorale più diffusa ed è costituita da una massa cancerosa solitaria oppure infiltrativa, che spesso evolve da una pregressa patologia infiammatoria e coinvolge stomaco e intestino. È stata osservato che malattie legate all’alimentazione preconfezionata, come l’IBD nel Gatto e l’Enterite Linfoplasmacellulare nel Cane possano trasformarsi nel tempo, in Linfoma Intestinale.
I sintomi clinici più evidenti, di Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane sono rappresentati da diarrea, vomito, perdita di peso e anoressia.
L’ipotesi di un’associazione tra flogosi cronica e Linfoma è stata proposta nel Cane e nel Gatto anche per altri tipi di linfomi d’organo, che si sviluppano in strutture notoriamente colpite precedentemente da stati infiammatori cronici, come appunto accade nel tratto gastroenterico.
Anche se normalmente si crede che il Linfoma Intestinale nel Gatto, sia in qualche modo collegato al virus della Leucemia Felina, non è esattamente così, poiché è osservabile che molti Gatti leucemici non presentano alcuna patologia tumorale, che invece insorge nei momenti in cui il Sistema Immunitario diventa inefficiente.
Le cause di neoplasie maligne e degenerative, anche nei Cani e nei Gatti, sono invece da ricercarsi: in un eccesso di Metalli Pesanti come alluminio e piombo (lattine dei mangimi), vaccinazioni ripetute (specie in soggetti allergici che hanno già un sistema immunitario sbilanciato e inefficace) e un’alimentazione industriale (pochi amminoacidi essenziali come Arginina e Taurina invece indispensabili per il buon funzionamento del Sistema Immunitario.

Linfoma nel Gatto e nel Cane

Rimedi Cure Naturali Linfoma Gatto Linfoma Cane
Quando ci si trova di fronte a un Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane, oltre ad altri validi rimedi, giova utilizzare Integratori e Nutraceutici come il Transfactor, ricco di sostanze nutritive naturali derivati da latte vaccino che stimola le difese immunitarie del Cane e del Gatto, distinguendo le cellule aberranti da cellule normali.
 
linfoma-intestinale-nel-gatto-e-nel-caneIl Transfactor, è una miscela di alta intensità di colostro bovino e lattoferrina concentrati che sostiene l’organismo, con vitamine, minerali, proteine, fattori di crescita, e gli inibitori della proteasi, inoltre attiva maggiormente, l’attività citotossica delle cellule Natural Killer (NK) Fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-alfa), mentre diminuisce il danno al DNA. Il Colostro bovino è anche una ricca fonte di immunoglobuline.
Solo cinque classi di immunoglobuline sono state identificate, e il colostro bovino contiene
quattro di queste: IgA, IgG, IgM e anticorpi IgE.,fornisce al corpo una vasta gamma di immunoglobuline, è altamente efficace nel sostenere la reazione del Sistema Immunitario da invasione batterica e virale.
Come rimedi e cure naturali per il Linfoma nel Gatto e nel Cane, si possono prendere in considerazione, dei fitoterapici come Aloe Vera o Arborescens, alcuni macerati glicerici come Ficus Carica o drenanti omotossicologici, disintossicanti epatici naturali e citotossici come il Viscum Album.
Una strada da tentare in caso di Linfoma Intestinale nel Gatto e nel Cane , monitorando costantemente le funzioni fisiologiche del paziente e drenando il medicinale, è la Chemioterapia Metronomica, che essendo praticata a bassi dosaggi, riduce di molto gli effetti collaterali dannosi.
La terapia comprende in ogni caso, macerati glicerici come Ficus Carica o drenanti, ma soprattutto la dieta naturale molto digeribile.

Linfoma nel Gatto e nel Cane

Prevenzione Linfoma Gatti Cani
L’alimentazione sana e naturale è alla base della prevenzione di patologie che coinvolgono tutto l’organismo umano e animale, in particolar modo quelle del sistema digestivo. Quindi l’unica cosa da fare per prevenire questa ed altre patologie, a carico dell’apparato gastroenterico, è quella di far sempre mangiare i nostri Cani e Gatti, in maniere naturale e corretta, senza additivi chimici presenti nel Pet Food industriale, e senza Matalli Pesanti, che creano sicuramente depositi tossici nelle aree gastriche e intestinali degli animali.
Fornire in maniera equilibrata, le sostanze necessarie ad una corretta digestione, che si trovano negli alimenti adatti al loro essere carnivori e cercare di tenere il più possibile efficiente il Sistema Immunitario facendo lavorare agevolmente gli organi emuntori nella quotidiana operazione di drenaggio delle scorie alimentari, prima che le stesse diventino tossine.”

Linfoma nel Gatto e nel Cane

 
Tradizionalmente come cura palliativa per trattare un Cane o un Gatto con Linfoma si propongono la chemioterapia ed alcuni farmaci come gli steroidi linfolitici (prednisone), ma gli esiti della chemio sono incerti e gli effetti collaterali devastanti, soprattutto nei gatti.
Per quanto si possa fare esami a iosa, stadiazioni e diagnosi, di fatto nessuno è in grado di dire come potrà procedere l’andamento di un tumore aggressivo o prevedere il tempo di sopravvivenza dei malati, che generalmente è di circa 6-8 mesi per tumori non particolarmente invasivi.
Ma a che prezzo?
Il trattamento con farmaci citotossici nei linfomi, può avere come conseguenza: sepsi, infezione fungina e perforazione intestinale, causando necrosi della neoplasia che infiltra la parete intestinale.
In questi tumori, la coesistenza di malassorbimento con grave anoressia, rende arduo garantire il mantenimento di una nutrizione adeguata, di conseguenza, come un gatto che si morde la coda, lo stato di ipo-nutrizione, velocizza la diffusione delle cellule tumorali.

 
 

www.gattocicova.it

 
 

Linfoma nel Gatto e nel Cane

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Allergie nel Cane Spesso ritardate

Gravidanza Isterica nel Cane

Ipotermia nel Gatto e nel Cane

Meteorismo e Flatulenza

Disturbi Comportamentali

Rachitismo nel Gatto e nel Cane

Disidratazione nel Gatto e Cane

Diabete nel Cane e nel Gatto

Malattie Autoimmuni

Piometra nel Gatto e nel Cane


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Linfoma nel Gatto e nel Cane