Miele di Manuka.. il RE dell’Alveare

Inserito in Non Solo Anima-li

Molto ricercato il Miele di Manuka è diventato il più popolare prodotto dell’alveare per le preziose proprietà antibatteriche di un suo principio attivo, il Methylglyoxal (MGO), una sorta di antibiotico naturale che si assomma alle già note proprietà curative del Miele.
 
miele-di-manuka

Miele di Manuka

 
Il miele di Manuka viene prodotto dalle api che si nutrono dei fiori dell’albero di Manuka, che vive nelle distese erbose della Nuova Zelanda.
Il Miele di Manuka ha un sapore intenso è di consistenza densa e particolarmente gradevole.
 
Fin dall’antichità le popolazioni indigene lo utilizzavano per trattare ferite, ulcere, bruciature e scottature.

Miele di Manuka
Il Miele di Manuka, esaltato per le sue proprietà salutistiche e medicinali svolge un’azione essenzialmente antibatterica, ma anche antisettica, antinfiammatoria, antivirale e immunostimolante

In questo tipo di Miele è dunque contenuto un enzima il Methylglyoxal che si forma spontaneamente nel nettare del fiore di Manuka e poi raccolto dalle api, che ha un azione germicida, spesso viene utilizzato come agente antibatterico topico per il trattamento delle ferite infette di cui accelera la risoluzione dell’infezione, protegge da eventuali ricadute e incrementa la velocità di cicatrizzazione, promuovendo la crescita di nuovo tessuto e la guarigione della ferita.
 

Utilizzo
– ferite e le ustioni ovviamente non profonde
– gengiviti e stomatiti del cavo orale
– difficoltà digestive, acidità gastrica, bruciore di stomaco, reflusso gastroesofageo, gastrite, ulcera gastrica e duodenale, colite
– quando è necessario un sostegno al sistema immunitario contro i disturbi respiratori come mal di gola, tosse e sindromi influenzali
 
Sembra in base a studi fatti, che il miele di Manuka possa contrastare anche la crescita di alcuni ceppi batterici che si stanno dimostrando particolarmente resistenti agli antibiotici come l’E. Coli e lo Staphylococcus Aureus, non dando origine a fenomeni di antibioticoresistenza.
 
Quando si acquista il Miele di Manuka bene rivolgersi ad aziende affidabili e certificate, in cui sia elevato il numero di MGO espresso numericamente per kilo di prodotto. Per uan efficace azione antibiotica si può utilizzare quello tra 400 e 500 MGO.
Il dosaggio standard è di un cucchiaino prima dei pasti da 1 a 3 volte al giorno.
 
Attenzione Non utilizzare il Miele di Manuka in caso di allergie al miele e di diabete.
 
N.B.Il Miele di Manuka nel Gatto e nel Cane va evitato per il ricco quantitativo di zuccheri semplici come glucosio e fruttosio che contiene, inoltre per la disinfezione delle ferite è bene preferire la TM di propoli, qualora si volessero utilizzare prodotti dell’alveare, decisamente più adatti ad una cute ricoperta di peli.
 
 
Cristina Melotti
Naturopata

 
 
www.gattocicova.it

 
 

Miele di Manuka

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Mirtillo Rosso e Sistema Urinario

Mirtillo Rosso e Sistema Urinario

La leggerezza di mangiare VEGANO

Mangiare VEGANO

Salmone un pesce da evitare

Salmone un pesce da evitare

Sapone di Aleppo amico della pelle

Sapone di Aleppo amico della pelle

Curcuma Miele Zenzero

Curcuma Miele Zenzero

Crescione virtù salutari

Crescione virtù salutari

Olio di Mandorle Dolci

Olio di Mandorle Dolci

Emorroidi al naturale

Emorroidi al naturale

Dismicrobismo Intestinale

Dismicrobismo Intestinale

Sale Rosa dell’Himalaya

Sale Rosa dell’Himalaya


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Miele di Manuka