quando il Gatto dice No alla Carne Vera

Inserito in Alimentazione Bio-Compatibile

Cosa possiamo fare quando il Gatto dice No alla Carne Vera? Sembra un paradosso, ma molti Gatti abituati fin da piccoli, al cibo industriale, sono talmente assuefatti al cibo spazzatura, che non riconoscono i cibi freschi e li rifiutano categoricamente, per cui compiere il passaggio da un alimento contronatura confezionato, ad una dieta sana è particolarmente difficile.

 
quando il Gatto dice No
 

quando il Gatto dice No alla Carne Vera

 

Molti animali “drogati” dagli appetizzanti presenti nel pet food non riconoscono più a livello di recettori neurologici, il cibo naturale come tale e diventa difficoltoso ri-abituarli ad una sana alimentazione naturale.
Il senso del gusto è tutta una questione di cervello: la lingua, invia segnali al cervello raccontando cosa si mangia. E’ li che risiede una vera e propria centralina del gusto, dove per ognuno sapori esistono degli specifici neuroni. Nella lingua ci sono i recettori, che rilevano i sapori, ma è il cervello che dà un senso a questi impulsi.
Tra l’altro è probabile che considerando la plasticità neurale, si possano formare nuovi “reti neurali” per ogni sapore diverso.

E’ dunque facile capire come per loro si crei, una vera e propria dipendenza psicofisica da odori sapori molto noti all’industria dei mangimi per animali.
Se un Gatto ha sempre mangiato spazzatura confezionata per animali, non ha gli strumenti per riconoscere il sapore de carne vera, che per lui è un cibo sconosciuto, Quindi non si tratta di un capriccio, ma di un pezzo mancante, a livello senso del gusto.

Chiaramente quando il Gatto rifiuta di alimentarsi naturalmente, la rinuncia del nuovo cibo non è un capriccio rappresenta un serio impedimento a considerare come alimento qualcosa di sconosciuto.
Se si abitua fin da piccolo a crescerlo sani secondo natura si evita di andare incontro alle attuali aberrazioni nutrizionali.

Un tentativo che nella maggior parte dei casi va a buon fine, è un programma di ri-svezzamento che man mano riducendo il cibo con appetizzanti, rieduca il gusto, a sapori delicati, iniziando con omogeneizzato di carne per neonati e carne poco cotta mischiata agli alimenti abituali. Ci possono anche volere mesi, ma non bisogna arrendersi, perchè ne vale la pena. L’alimentazione naturale è la scelta vincente per garantire benessere a lungo termine.

 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicova.it

 
 

quando il Gatto dice No alla Carne Vera

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Biscotti per Gatti da NON fare

Le Ciotole Pericolose

Carne di maiale Cane e Gatto

Svezzamento nel Gattino

Cibo spazzatura per animali

Celiachia nel Gatto e Cane

Nutrizione nel Gatto

Dipendenza Cibo Industriale Gatto

Pet Food Micotossine

Uova nella Dieta del Cane e Gatto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

quando il Gatto dice No alla Carne Vera