Rinotracheite Infettiva nel Gatto

Inserito in Malattie del GATTO

La Rinotracheite Infettiva nel Gatto è una malattia virale erpetica che colpisce i felini immunodepressi. La causa scatenante è un virus specifico che si chiama Herpes Virus Felino, denominato anche FHV-1.

 
Rinotracheite Infettiva nel Gatto
 

Rinotracheite Infettiva nel Gatto Herpes Virus Felino

 

Il VIRUS della Rinotracheite infettiva nel Gatto coinvolge inizialmente le alte vie respiratorie e gli occhi, ma può anche colpire bronchi, pleura, pancreas, fegato ecc. .
 
Il VIRUS si annida nell’organismo dei Gatti per sempre e può rimanere silente anche a lungo, riattivandosi periodicamente, quando il Gatto attraversa una fase di vulnerabilità e di abbattimento del sistema immunitario. Uno stress psico/fisico può scatenare i sintomi di questa patologia cronica: trasloco di casa, arrivo di un nuovo animale, intervento chirurgico, ecc..
 
Come tutti gli Herpes Virus la Rinotracheite Infettiva nel Gatto si contagia soprattutto quando la popolazione felina è numerosa, poiché ogni gatto costituisce un serbatoio del virus, che passando di corpo in corpo, diventa più forte, aggressivo e resistente nell’ospite successivo.
Succede esattamente come nei casi di influenza o altre malattie virali dell’uomo, il virus muta e si fortifica passando da un corpo all’altro. Infatti la Rinotracheite Infettiva nel Gatto, diventa molto difficile da gestire quando si tratta di un gruppo. Invece è più semplice da curare efficacemente quando colpisce uno o due Gatti che vivono nello stesso ambiente.

Rinotracheite Infettiva nel Gatto

Ad attivare il virus possono contribuire i corticosteroidi e il vaccino nei soggetti sani, specie se vengono vaccinati prematuramente prima dei sei/sette mesi di vita, quando ancora il sistema immunitario si sta formando.

La manifestazione della Rinotracheite Felina può essere acuta e particolarmente aggressiva, oppure cronica, anche questo fattore dipende dalle difese immunitarie del Gatto

Sintomi provocati dalla Rinotracheite Infettiva nel Gatto
Congiuntivite e lacrimazione più o meno intensa
Rinite e muco nasale più o meno denso
Starnuti più o meno frequenti
Bruciore, prurito e congestione nasale
Ulcere corneali
Cheratite
Nevrite Ottica, Miosi, Anisocoria
Febbre
Inappetenza
Vomito di muco accumulato
Respiro affannoso e tachipnea quando sono coinvolte le vie aeree più profonde

Rinotracheite Infettiva nel Gatto

Trattamento
Nella medicina tradizionale, non esistono anti virali che non abbiano pesanti effetti collaterali e non si usa somministrare immunostimolanti naturali. Per curare le infezioni batteriche che si sovrappongono nelle zone colpite dal virus, si somministrano spesso antibiotici, anche perché quando il muco ristagna nel naso e nelle alte o basse vie respiratorie si infetta, anche se come è noto, gli antibiotici, non hanno azione diretta sul virus, ma sono ugualmente utili.
Infatti accade che durante il ciclo di antibiotico il Gatto migliora (non sempre per via delle antibiotico-resistenze) e subito dopo sta nuovamente male talvolta peggio di quando aveva iniziato i farmaci.
Ovviamente un gatto non può prendere sempre antibiotici. Questo non vuol dire che non vanno usati, ma che è fondamentale instaurare una terapia naturale di sostegno per recuperare l’immunità.
 
I Gatti con forme virali acute o croniche non dovrebbero assumere corticosteroidi, tranne casi di effettiva emergenza.
 

Attenzione al caldo
Il periodo estivo e il grande caldo sono momenti difficili per tutti gli animali che soffrono di malattie respiratorie, infatti questo Herpes Virus Felino può riacutizzarsi in estate e provocare sintomi più accentuati: tosse, spossatezza, affanno e tachipnea.
E’ bene cercare di prevenire questa possibilità rinforzando il sistema immunitario dei gatti portatori della patologia e cercare di farli vivere in ambiente fresco e climatizzato.
Succo di Aloe Vera Zuccari molto ben tollerato dai Gatti (non contiene glutine), può essere d’aiuto nella stagione calda, ma anche la L-Lisina di buona qualità è un ottimo integratore particolarmente attivo nelle forme virali, anche come prevenzione.

Rinotracheite Infettiva nel Gatto

gattocicova-foglie

 
Rimedi Cure Naturali Rinotracheite Infettiva Gatto Omeopatia Herpes Virus Felino
 
Con l’uso di trattamenti naturali e terapie Olistiche per la Rinotracheite Infettiva nel Gatto, si può aiutare il micio a difendersi dal virus ed affrontare decisamente meglio la malattia, a patto che si utilizzi sempre una alimentazione naturale.
 
rimedi-cure-naturali-rinotracheite-infettiva-gatto
Sia perché gli alimenti conservati favoriscono lo stato infiammatorio, sia perché se ci sono intolleranze alimentari la Rinotracheite Infettiva nel Gatto diventa più aggressiva e il sistema immunitario non riesce a superare facilmente la virulenza.
 
 
In effetti questa malattia virale è una di quelle affezioni croniche, in cui senza l’uso di rimedi naturali, sarebbe molto complicato andare avanti e la durata della vita dei Gatti infettati, sarebbe assai compromessa dagli effetti collaterali dei farmaci. In questo caso la veterinaria tradizionale è del tutto insufficiente in quanto ha davvero pochissimi strumenti a disposizione per combattere la patologia.
 
 

E’ fondamentale somministrare mucolitici naturali come ad esempio lo sciroppo di Vanda 4 (tranne in Gatti diabetici), poiché un Gatto non può soffiarsi il naso e in questo modo si evita che si accumuli materiale infetto nel naso e nelle altre vie respiratorie. Quando il Gatto vomita catarro si libera di materiale putrido e sta visibilmente meglio, riesce a respirare e ad espellere muco infetto.

Rinotracheite Infettiva nel Gatto

I FITOTERAPICI per la rinotracheite felina, sono tutti quelli che stimolano le cellule del sistema immunitario come i Linfociti T e sono di seguito elencati
 
rinotracheite-felina

– L-Lisina (Solgar)
Uncaria (estratto secco Solgar)
Astragalo (estratto secco Solgar)
Aloe
– Echinacea estratto secco (con cautela)
Ribes Nigrum
– Olio di semi di Ribes Nero
– Olio di Perilla

 
OMEOPATICI
Un rimedio completo e sicuro al tempo stesso è Uncastim in gocce utilissimo per sindromi virali e stati influenzali o come alternativa Engystol in fiale.
Un antivirale Omeopatico da utilizzare in caso di Rinotracheite Infettiva nel Gatto, è Oscillococcinum, invece per contrastare la carica batterica presente nel muco stagnante, è bene usare Argento Colloidale (ACI) di buona qualità, che è efficace anche per la congiuntivite, per la pulizia degli occhi, alternandolo a colliri naturali come Euphrasia, Belladonna o Mercurio.
I Chinoni Omeopatizzati sono particolarmente efficaci nel curare e prevenire le ricadute successive.
 
N.B. I rimedi naturali sopraindicati possono essere associati all’uso di antibiotici.

Qualsiasi affezione respiratoria non va trascurata perchè può peggiorare anche rapidamente specie nei gatti anziani. In caso di Rinotracheite Infettiva nel Gatto è bene rivolgersi prontamente ad un bravo veterinario

Grazia Foti
Naturopata

 
 

www.gattocicova.it

 
 

Rinotracheite Infettiva nel Gatto Herpes Virus Felino

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Depressione nel Gatto

Celiachia nel Gatto

Ernia Diaframmatica

Perdita Appetito nel Gatto

Sindrome di Haw nel Gatto

Malattie Epatiche nel Gatto

Intolleranze Alimentari

Otite nel Gatto Cause e Rimedi

Pancreatite Felina Cure

Gastrite nel Gatto Dieta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rinotracheite Infettiva nel Gatto Herpes Virus Felino