Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane

Inserito in Omeopatia

“Sono i Sali Tissutali, capaci di curare ogni malattia curabile e di migliorare quelle incurabili.”

I Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane hanno una notevole efficacia per molte patologie, sono tanti e diversificati. I Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane si assumono molto facilmente e si possono usare anche in situazioni acute.

 
Sali Tissutali nel Gatto
 

Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane

 

Il dottor Schüssler (1821-1898), come tanti i medici illuminati e particolarmente evoluti rispetto alla formazione accademica comune delle masse, si riferisce al sintomo, come un prezioso segnale da non reprimere ma da utilizzare per comprendere a fondo la malattia e le cause profonde che la determinano.

Sali Tissutali nel Gatto nel Cane

Grazie a contatti con aziende del settore olistico, anni fa ho scoperto questa preziosa opportunità di cura per numerose patologie che affliggono gatti e cani e che si possono curare con i Sali Tissutali, favorendo e accompagnando il processo di guarigione. Sono di facile somministrazione, perché a differenza dei granuli omeopatici, si sciolgono subito a contatto con l’acqua, vengono infatti utilizzati anche nei lattanti.

“La carenza o lo squilibrio di uno dei SALI, rende la sua controparte organica non funzionale. Il Sistema cerca di eliminare la materia organica inutile e i segni visibili di questo processo di “pulizia naturale”, sono i sintomi come catarro ed eczema. Chiaramente nel caso in cui questi sintomi venissero soppressi con terapie inadeguate, la materia organica in eccesso, potrebbe bloccare ulteriori processi vitali”
 
Spesso persone e animali soffrono senza che si sappia, degli effetti cumulativi di trattamenti soppressivi farmacologici a cui sono stati soggetti in passato e in questi casi la risposta al trattamento biochimico può essere lenta, per cui i Naturopati, prima di iniziare una terapia, fanno fare un trattamento disintossicante.

I Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane possono essere utilizzati tranquillamente come in umana, perchè la loro particolare delicatezza fa si che possano essere facilmente assunti anche dai lattanti. Per questo sono ottimali nei gatti, creature particolarmente sensibili ai farmaci che hanno più difficoltà a metabolizzare le sostanze sintetizzate chimicamente, rispetto al cane e all’uomo
Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane

Di fatto, Wilhelm Heinrich Schüssler propose il suo sistema terapeutico basato sulla somministrazione di una serie di sali inorganici, preparati con metodo omeopatico, (diluiti e dinamizzati) che egli chiamò “Terapia Biochimica”. Il medico studiando le ceneri dei cadaveri cremati, appurò che l’organismo è costituito da 12 sostanze minerali fondamentali. Qualsiasi perturbazione nella concentrazione di questi SALI causa malattia e la somministrazione degli stessi sali in piccole quantità ristabilisce la salute persa. Il corpo è costituito da differenti tipi di cellule formano tessuti e organi del corpo.
La differenza in questi tessuti è dovuta soprattutto dal tipo di SALE INORGANICO che li compone. Se noi bruciamo il corpo, o una qualsiasi sua parte, otteniamo le ceneri. Queste sono le componenti inorganiche del corpo, come: sali di ferro, magnesio, calcio, etc. Oltre a questi sali inorganici, l’organismo è composto da acqua e sostanze organiche.
 
I SALI sono in rapporto di uno a venti rispetto all’acqua e alla materia organica, ma l’acqua è inerte e inutile in assenza dei sali. Questi sono i veri costruttori dei tessuti, gli architetti dell’organismo. La struttura e la vitalità del corpo dipende dalla giusta quantità e distribuzione dei sali in ogni cellula, quando omeopatizzati, vengono introdotti nell’organismo si combinano con la materia organica trasformandosi in tessuto vivente.
Il trattamento biochimico impiega questi sali, adeguatamente preparati, per una corretta assimilazione.

I Sali Tissutali di Schuessler, non entrano in conflitto con altri trattamenti terapeutici. Negli animali se usati contemporaneamente ad altri omeopatici, ne potenziano l’effetto

I Sali di Schüssler nel Gatto e nel Cane si possono utilizzare in tanti disturbi
Diarrea
Stipsi
Raffreddore
Anemia
Coliche
Artrosi
Problemi Cutanei
Otite
Congiuntivite
 

…e ancora tanto altro.

Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane

La salute è quello stato in cui tutte le cellule che compongono i vari tessuti dell’organismo, in una condizione normale, ricevono ognuna la giusta quantità del sale necessario per la formazione dei tessuti stessi. La malattia è uno stato cellulare alterato causato da un disturbo nel rifornimento alla cellula del sale tissutale necessario. La cura consiste nel ripristinare la normale crescita della cellula, fornendo una dose minima della sostanza inorganica il cui flusso è disturbato. Per fare questo in modo efficace, è importante sapere quali Sali Tissutali nel gatto e nel cane , sono necessari per la costruzione dei differenti tessuti e per la loro normale funzione.

Sali Tissutali nel Gatto nel Cane

I 12 SALI TISSUTALI per Cane e Gatto
Calcium Fluoratum
Calcium Phosphoricum
Calcium Sulfuricum
Ferrum Phosphoricum
Kalium Muriaticum
Kalium Phosphoricum
Kalium Sulfuricum
Magnesium Phosphoricum
Natrum Muriaticum
Natrum Phosphoricum
Natrum Sulfuricum
Silica

Sali Tissutali nel gatto nel cane

Come si assumono i Sali Tissutali
Come gli altri omeopatici, non devono essere deglutiti, ma assunti sotto la lingua. Invece i Sali Tissutali nel gatto e nel cane si danno sciolti in una siringa, con poca acqua minerale naturale. Nei casi acuti, le compresse si assumono ogni 1-2 ore, ma in certi casi anche ogni 5 minuti. Se il caso lo richiede, i singoli rimedi possono essere alternati durante la giornata.
 
 
Grazia Foti
Naturopata

 
 
www.gattocicova.it

 
 

Sali Tissutali nel Gatto nel Cane


 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Rhus Toxicodendron

Omeopatici utili nel Cane

Omeopatia Animali OTTIMA

Adonis Vernalis Gatto Cane

Oscillococcinum Sindromi Virali

Carbo Vegetabilis nel Cane

Omeopatia per Gatti e Cani

Aesculus Hippocastanum

Veleno dei Serpenti

Mercurius Solubilis

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sali Tissutali nel Gatto e nel Cane