Sequestro 50 Cani a Varese

Inserito in Articoli e News

Sequestro 50 Cani a Varese .. dai divani alle gabbie.

Un articolo sul sequestro 50 Cani a Varese … narra: “Da 50 sono diventati 60 i cani sequestrati domenica 6 luglio 2014, alla Schiranna, all’associazione Occhi Struggenti. Mami, un meticcio simile a un setter, ha partorito dieci cuccioli quasi in simultanea con l’arrivo dei carabinieri e del Servizio interprovinciale di tutela animali.

Sequestro 50 Cani a Varese

sequestro-50-cani-a-vareseStefano Castagnetti, il gestore della struttura di via Al Gerett, ieri, scortato da un carabiniere, ha avuto un’ora di tempo per andare a trovare i dieci cani rimasti alla Schiranna: «Ho ricevuto anche un’ordinanza firmata dal Comune con scritto che ho tempo fino a dicembre per ridurre i miei cani da 50 a dieci – dice – Ma non ho ancora ricevuto il verbale del sequestro di domenica». I volontari insorgono sempre più numerosi, 244 quelli iscritti in 24 ore al gruppo di Facebook “Giù le mani da Occhi Struggenti”.

Sequestro 50 Cani a Varese

La situazione si complica dal momento che molti di quei cani erano intestati a persone e associazioni diverse da Stefano Castagnetti e da Occhi Struggenti.
 
«Molte di queste persone erano alla Schiranna durante il sequestro e volevano prendersi i propri cani, ma non sono state ascoltate – dice Isabella Franzi, una volontaria – Sono passati giorni e noi non sappiamo ancora dove siano i nostri pelosi. Siamo andati a cercarli a Cittiglio ma non li abbiamo visti. Probabilmente sono in un capannone, isolati, in un posto dove non possono uscire».
stefano-castagnettiRossana Ottolini, dell’associazione “Salva un cane – Animal Emergency Europe”, ha diffuso un comunicato con scritto: «La nostra associazione aveva appena portato a Occhi struggenti tre cani in attesa di adozione. Saputo del sequestro mi sono immediatamente mossa per andarli a riprendere per evitare che finissero in canile. Nel momento in cui scrivo (ieri mattina, ndr) ancora non è stato comunicato al signor Castagnetti dalle autorità competenti dove i cani sono stati portati».
 
Secondo Ottolini il sequestro – disposto alle 7.30 di domenica – è avvenuto nell’ora in cui lo sporco è maggiore: «A quell’ora, di domenica, ancora non c’è la persona che si occupa di pulire i locali dove dormono i cani (molti dei quali anziani, malati, focomelici, con carrellino, insomma i cani che fanno la fila per adottare tutti…) e quindi qualche traccia di vita biologica ovviamente l’avrebbero trovata per avvalorare le accuse di mancanza di igiene».
 
FONTE : http://www.laprovinciadivarese.it/stories/Cronaca/dieci-cuccioli-partoriti-adesso-i-cani-sequestrati-sono-60_1066854_11/

La situazione dei canili italiani però non è da meno, infatti, non molto tempo fa nel 2008 il canile municipale di Varese, sotto la gestione dell’ENPA, fu posto sotto sequestro dalla ASL locale, per negligenza e condizioni igienico sanitarie incompatibili con la vita dei cani reclusi.

 
 
www.gattocicova.it

 
 

Sequestro 50 Cani a Varese

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Pericoli in casa per Gatti e Cani

Pericoli in casa per Gatti e Cani

Il Gatto e la Neve

Il Gatto e la Neve Precauzioni

Axolotl

Axolotl Salamandra

Marina Gatta Sindaco

Marina Gatta Sindaco

Non portare una spina nel cuore

Non portare una spina nel cuore

Aziende che Testano su Animali

Aziende che Testano

Consulenza Veterinaria on line

Consulenza Veterinaria

Sperimentazione senza Animali

Sperimentazione senza Animali

Reti Protettive per Gatti

Reti Protettive per Gatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sequestro 50 cani a Varese