Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

Inserito in Salute e Cura del Cane, Salute e Cura del Gatto

La Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane come scelta consapevole, rappresenta sicuramente una soluzione necessaria nella prevenzione delle nascite e di malattie ormoni-dipendenti.

 
Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane
 

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

 
Quindi oltre ad una questione innegabile, di ordine etico e morale nei confronti di tanti Cani e Gatti randagi imprigionati a migliaia in canili e gattili lager, oppure catturati ed usati per la vivisezione o la produzione di pellicce ed altro, dobbiamo affrontare il discorso che riguarda la prevenzione di patologie collegate all’iper produzione ormonale ogni qual volta non avviene l’accoppiamento come natura vuole.
In questo caso la sterilizzazione è indispensabile poichè, riduce il rischio reale di tumore della mammella, di infezioni uterine e di mastiti.

Il vero contronatura non è sterillzzare ma è di fatto, il mancato accoppiamento. Per cui attraverso la sterilizzazione si tenta di supplire al fatto che ovviamente non li facciamo accoppiare”

Motivi per cui sterilizzare la Cagna o la Gatta
 
Evitare il calore: significa non avere più le perdite di sangue (a seconda della taglia del cane possono essere abbondanti e durare a lungo) ma anche evitare il rischio di avere cani maschi ogni volta che la cagnolina viene portata fuori ma anche l’ingresso indesiderato nel giardino di cani maschi per accoppiarsi
 
Evitare gravidanze indesiderate: è l’unico modo per la prevenzione del randagismo.

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

Evitare la gravidanza isterica: è una situazione abbastanza comune nelle cagnoline. Avviene dopo circa 1-2 mesi dal calore e può durare anche a lungo, e si comportano come se avessero i cuccioli. Si manifesta soprattutto nelle Cagne quando nella fase del calore hanno un’iperproduzione di ormoni ovarici dovuti ad un elevato numero di follicoli che ovulano producendo un ormone chiamato progesterone. La Gravidanza Isterica presenta tutti i sintomi e i comportamenti della gravidanza e del post partum con aumento del volume delle mammelle, culminando nella produzione a volte abbondante di latte dalle stesse. Inoltre la Cagna si comporta esattamente come se avesse dei cuccioli da accudire: prepara un nido scavando a volte nei letti o nei divani, o nella terra se vive in giardino e tenderà a portare nella cuccia pupazzi di peluches come se fossero suoi figli. Tutto questo causa una notevole sofferenza psicologica e di nervosismo. La Gatta invece è meno soggetta a Gravidanza Isterica.

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

Prevenzione della piometra: la piometra è un’infezione dell’utero, che può essere anche grave, e si tratta di una raccolta di pus all’interno dell’utero che provoca setticemia, CID, insufficienza renale e può portare alla morte della cagnolina. Viene trattata con antibiotici ma spesso è necessario ricorrere ad un’intervento chirurgico di sterilizzazione in via urgente. La piometra si ha in quanto durante il calore la cervice dell’utero della cagna di apre e i batteri, che sono presenti sul pavimento della vagina, risalgono a monte. Una volta terminato il calore la cervice uterina si richiude e quindi i batteri rimangono intrappolati e se sono particolarmente patogeni ecco che si può avere l’infezione. Anche la gatta può andare incontro alle infezioni uterine (con problemi anche a carico del sistema urinario).
 
Prevenzione di tumori mammari: la migliore prevenzione si ha quanto prima si procede a sterilizzare…praticamente la percentuale è vicina allo 0 se si effettua la sterilizzazione prima del primo ciclo di calore(intorno agli 8-12 mesi a seconda della taglia del cane), o al massimo fra il primo e il secondo. Questo perché la maggior parte deli tumori mammari della cagna hanno dei recettori per gli estrogeni: se non ci sono più gli estrogeni a stimolare continuamente le mammelle non si svilupperanno tumori. Se invece la cagna viene sterilizzata più avanti, e quindi dopo avere avuto diversi calori, la possibilità di sviluppare tumori o meno risiede nel dna… se s’è “scritto” che si svilupperanno li avrà altrimenti no. A
nche la Gatta può andare incontro a tumori mammari, che a differenza della Cagna, son quasi sempre di natura maligna.

Prevenzione della mastite: nel caso in cui la cagnolina presenti la gravidanza isterica dopo ogni calore con produzione di latte le mammelle, senza che però avvenga la suzione, saranno continuamente stimolate e potrebbero andare incontro a mastite, ovvero infiammazione e infezione del tessuto mammario, che è anche dolorosa.
E’ da considerare anche la componente psicologica: una Gatta o Cagna che ogni volta va in calore e non si accoppia è motivo di stress e nervosismo ma anche ad aggressività. Immaginate di volere costantemente qualcosa e di non poterlo mai ottenere.. Quando si ha un forte stress si potrebbe avere un abbassamento del SI che potrebbe aprire la porta a malattie varie. Nella gatta inoltre durante il calore si hanno continui ed insistenti miagolii e vocalizzi di giorno e soprattutto di notte,
Precisiamo che la Gatta ha un ciclo a ovulazione indotta, cioè il calore durerà fino a quando la Gatta non si accoppierà.
 
 
Ecco invece alcuni motivi per cui sterilizzare il Cane o il Gatto maschio
 
Riduzione di problemi alla prostata: nel il cane maschio la sterilizzazione riduce l’incidenza del tumore alla prostata e delle prostatiti e dovrebbe avvenire a sviluppo ottenuto(intorno ai 10-12 mesi) altrimenti si danneggia la crescita sia ossea e sia di tutti gli organi. Inoltre la castrazione del maschio va eseguita nel caso di problemi alla prostata come ipertrofia prostatica e tumori alla prostata in tal caso spesso la castrazione riduce l’ipertrofia della ghiandola e cosi anche la possibilità di trasformazione neoplastica.

Tumori perianali che sono di natura ormone dipendente

Problemi di convivenza con altre femmine in casa – evitare le fughe da parte di cani che sento l’odore delle femmine in calore – aggressività: nel caso di aggressività dovuta ad un’iperproduzione di testosterone si può tentare la sterilizzazione per ridurre questa aggressività Per quanto invece riguarda il Gatto maschio – prevenzione di continue lotte territoriali con conseguenti ferite, morsi , ascessi che ogni volta dovrebbero essere trattati con antibiotici o a volte potrebbe essere necessario anche la chirurgia. Un ascesso non trattato può mettere anche a rischio la vita del Gatto

prevenzione di malattie virali trasmissibili sessualmente come Fiv e FeLV

prevenzione del randagismo

evitare la marcatura del territorio, quindi continue spruzzate di urina molto puzzolente ovunque. Il gatto maschio non castrato che non si accoppia, produce delle urine cariche di ormoni che emanano un odore talmente forte e persistente nel tempo che non ve lo dimenticherete, da rendere impossibile la convivenza in appartamento o anche in giardino

evitare fughe da casa: il gatto maschio intero tende a scappare di casa ogni qual volta sente a distanza l’odore prodotto dalle gatte in calore, andando in contro a pericoli di vario genere come investimenti d’auto e lotte territoriali con altri gatti, aggressioni da parte di cani e altro

bisogna considerare anche la componente psicologica: immaginate come si possa sentire un Gatto maschio che sente costantemente il desiderio di accoppiarsi, ma non può soddisfare questo bisogno. Potrebbe facilmente diventare aggressivo e nervoso.

 
 
Controindicazioni per Sterilizzare Cane Gatto

Parliamo comunque di un intervento chirurgico e quindi bisogna tenere in considerazione anche le condizioni del cane o del gatto ed effettuare degli esami pre operatori prima della chirurgia, soprattutto se parliamo di animali che non sono più giovani.

sterilizzare-cane-gatto
Bisogna anche considerare che la sterilizzazione nel Gatto e nel Cane, sia maschio sia femmina, provoca un abbassamento del metabolismo basale predisponendo sia il maschio che la femmina all’ipotiroidismo, obesità e diabete e ad una riduzione delle difese immunitarie. Le alterazioni immunitarie inducono ad un aumento di incidenti vaccinali , patologie allergiche ed autoimmuni.

La Cagna potrebbe anche andare incontro ad incontinenza urinaria. Non succede di frequente ed è difficile se l’intervento chirurgico è stato effettuato da mani esperte. Il motivo di una possibile incontinenza dipende dagli estrogeni che danno tonicità ai tessuti della mucosa vaginale e vescicale e mancando si ha un “allentamento” dei tessuti dell’apparato urinario.

Un Gatto maschio sterilizzato potrebbe andare incontro più facilmente a calcoli vescicali e cistiti, con possibili blocchi vescicali. Anche per questo motivo è importante una dieta sana e naturale.
Dopo la sterilizzazione nel gatto si potrebbe avere un rilassamento dell’addome che diventa molliccio e “sballonzola” in quanto con l’asportazione dei testicoli(nel maschio) o delle ovaie(nella femmina) il gatto non produrrà più testosterone od estrogeni, ormoni che contribuiscono a dare tonicità ai tessuti. Come viene effettuato l’intervento? L’intervento chirurgico viene fatto in anestesia generale. Nella gatta l’ideale sarebbe sterilizzare prima del primo calore, quindi intorno ai 6 mesi di età. Se è al primo calore in genere vengono asportate solo le ovaie ma se invece viene sterilizzata quando è più adulta o se magari ha anche già partorito sarà probabilmente asportato anche l’utero.
Nel Gatto maschio è consigliabile operare intorno ai 6 mesi, dopo i quali comincerà a marcare il territorio ed ad andare in calore. Nel maschio vengono asportati i testicoli, lo scroto (la “sacca” che contiene i testicoli), rimane al suo posto, vuoto. Nella cagna verrà effettuata una laparatomia e sarà il veterinario a decidere se asportare solo le ovaie oppure anche l’utero. Generalmente nelle cagne giovani, che non hanno mai partorito e/o non hanno avuto molto calori, l’utero dovrebbe essere piccolo e quindi una volta asportate le ovaie dovrebbe atrofizzarsi..ma è possibile che il veterinario decida comunque di asportare anche l’utero. Nel caso della Cagna bisogna precisare che l’intervento chirurgico è sconsigliato effettuarlo durante il periodo del calore perché c’è un maggiori rischio di sanguinamento e quindi emorragie.
 
 

Sara Giannetti
Studentessa Veterinaria

 
 

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

www.gattocicova.it

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane

POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Processionaria nel CANE

Processionaria nel CANE

Viaggiare col Cane

Viaggiare col Cane

Come NON rimproverare il Cane

Come NON rimproverare

Alimenti Tossici per Cani

Alimenti Tossici per Cani

Osso di Bufalo per CANI

Osso di Bufalo per CANI

Trauma da Ospedalizzazione nel Gatto

Trauma da Ospedalizzazione

Gatti in amore… estro e calore

Gatti in amore… estro e calore

Cani e Gatti INTOSSICATI

Cani e Gatti INTOSSICATI

Gatto che dorme tanto

Gatto che dorme tanto

Reti Protettive per Gatti

Reti Protettive per Gatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sterilizzazione nel Gatto e nel Cane