Svezzamento nel Gattino

Inserito in Alimentazione Bio-Compatibile

Svezzamento nel Gattino.. il più naturale possibile.

La fase dello Svezzamento nel Gattino, rappresenta una tappa della sua giovane vita, in cui impara a conoscere e sperimentare il mondo esterno. Inizia il percorso che lo porta a prendere confidenza e nello stesso tempo fiducia, con tutto ciò che è diverso da mamma Gatta.

 
Svezzamento nel Gattino
 

Svezzamento nel Gattino

 

Oltre lo sviluppo dell’apparato sensoriale, occhi, orecchie, naso, che il GATTO utilizza per percepire suoni, odori e immagini, anche i suoi organi metabolici, si predispongono al passaggio da un alimento liquido (il latte materno) al cibo semi solido e poi solido.

Non bisogna avere fretta di iniziare lo Svezzamento nel Gattino, perché il suo organismo deve esser pronto a ricevere un nutrimento nuovo e ad organizzare un apposito corredo enzimatico, per la digestione

Uno svezzamento fatto con alimenti naturali, freschi e ben bilanciati, aiuta il piccolo Gatto in questa fase particolarmente delicata, a stimolare la produzione di anticorpi, costruendo le sue difese naturali e preparandolo a crescere forte e sano. Una giusta combinazione di proteine e verdure di buona qualità, contiene i giusti nutrienti per contribuire alla salute digestiva del Gattino e al transito intestinale: proteine ad alta digeribilità, adeguato apporto di fibre, favoriscono l’equilibrio della flora intestinale e il buon funzionamento della mucosa intestinale.
L’alimentazione naturale, conservando le proprietà salutistiche, contiene nutrienti che aiutano il benessere delle articolazioni durante la fase della crescita e il giusto apporto di vitamine e sali minerali, supporta la massa muscolare magra e la salute di tutti gli organi vitali.
 
 
Come svezzare un Gattino
 
Lo Svezzamento del Gattino è una fase di crescita molto importante, poichè da questo passaggio, dipenderà in gran parte il suo benessere futuro. Fin dall’inizio puoi scegliere di stare dalla parte del suo Sistema Immunitario. Una corretta alimentazione naturale/casalinga, vuol dire soprattutto fare prevenzione.
 
In genere nello Svezzamento del Gatto si inizia a somministrare un cibo più consistente tra le 4 e le 6 settimane di vita, anche se ogni caso è diverso dall’altro.
I Gatti sono carnivori puri e quindi la direzione da seguire è la “via della carne”.
Ogni felino in crescita, ha bisogno di assumere quotidianamente giuste quantità di nutrienti, oltre a vitamine, minerali e acidi grassi essenziali presenti nell’alimentazione fresca e naturale.
 
Utilizzare le linee in commercio dedicate allo Svezzamento dei Gatti equivale ad introdurre metalli pesanti (alluminio e piombo), micotossine, conservanti, derivati della carne (scarti), derivati delle farine (scarti)… e tanti tanti altri additivi chimici. Scegliere un alimento confezionato, vuol dire dunque sovraccaricare fin da subito, il Gattino neonato di tossine e predisporlo ad una serie di patologie che potrebbero manifestarsi sia nell’immediato e sia successivamente; vuol dire condannarlo ad uno stato di disbiosi cronica talvolta silente ed a un superlavoro degli organi emuntori che cercano di espellere tossine su tossine..
 
 
L’alimento più naturale e digeribile per un Gattino, è inizialmente l’omogeneizzato per neonati: reso di consistenza semiliquida, allungandolo con acqua minerale naturale e somministrandolo con una piccola siringa da 2,5 ml. Nei primi giorni si fa un’alimentazione mista, che prevede un graduale distacco dal latte materno, che i micini continueranno comunque a ciucciare e che servirà a mantenere l’immunità trasmessa dalla madre per costruire le difese naturali del piccolo Gatto.
Più è lungo l’allattamento, più è prolungato e graduale lo svezzamento.. e più i Gattini diverranno felini adulti sani e intelligenti.
Se possibile non bisogna mai separare la mamma dal Gattino e lasciare che la natura faccia il suo corso, poichè nei primi tempi la cosa più salutare è un’alimentazione mista e libera, esattamente come si fa coi neonati: un po’ di latte materno e un po’ di alimento solido.

L’omogeneizzato per neonati che deve essere di qualità, non costituisce un alimento completo per la crescita di un Gattino, deve solo servire da PONTE, per 7/10 giorni, tra il latte della Gatta e la carne solida

Naturalmente per lo Svezzamento nel Gattino, bisogna evitare qualsiasi cibo confezionato che contiene additivi chimici e resti carnei riciclati (farine di carne), di provenienza sconosciuta, sarebbe come svezzare un bambino di 5 mesi, con scatolette di trippa e tonno… o peggio!
E’ inoltre importante fin dall’inizio, valutare l’introduzione di alimenti di vario tipo nel micino, esaminando il grado di una eventuale reattività allergica.
Per proseguire lo Svezzamento nel Gattino, per evitare l’insorgenza di rachitismo nei Gattini e/o qualche carenza nutrizionale, è bene man mano, arricchire gli omogeneizzati quotidianamente, con carni miste soprattutto rosse, pesce (compreso salmone), uova e parte del guscio macinato. E’ corretto aggiungere un alimento alla volta.
Ogni pasto deve essere ricco di calcio e fosforo indispensabili alla crescita e per bilanciare i quali, si può somministrare Calcium Phosphoricum 30 ch in granuli (con dosaggi personalizzati ad ogni singolo caso e dieta).
 
Svezzamento nel Gattino
Non è bene separare i micini dalla mamma prima di due mesi di vita, perché le prime tappe dello sviluppo psico fisico, avvengono attraverso la Gatta. Avviene sia l’apprendimento e sia la fiducia nei confronti del mondo circostante. La vicinanza della mamma per più tempo possibile, serve all’acquisizione, per imitazione, di come mangiare, giocare, cacciare, rilassarsi, provvedere all’igiene, usare la lettiera. Grazie ad uno svezzamento graduale e privo di forzature, la mamma potrà allontanarsi piano piano, evitando così il rischio di future ansie da separazione per i piccini e di mastite per la Gatta.
 
 
il mito della Cipolla negli Omogeneizzati di Carne è falso
 
Per un carnivoro come lo è un Gatto, gli omogeneizzati di carne per neonati, rappresentano la scelta alimentare più sana e naturale, in momenti di disturbi anche acuti, come diarrea, gastrite, epatiti ecc.. ma è anche l’opzione migliore per muovere i primi passi nella fase di Svezzamento del Gattino.
Sfatiamo il mito secondo il quale gli omogeneizzati di carne per neonati, contengono cipolla (che sappiamo essere estremamente nociva), che invece si può trovare, sebbene raramente, in omogeneizzati di verdura o di pesce.
E’ bene inoltre scegliere omogeneizzati di qualità che contengano bassissime percentuali di amidi e farine.
 
 
ORFANI
Lo Svezzamento nel Gattino rimasto orfano, è diverso, perché parte dal latte (purtroppo artificiale). Infatti tanti Gattini piccoli, non sopravvivono in mancanza del vero latte materno.
Si inizia dal latte artificiale, perché il latte vaccino non è digeribile per gattini e successivamente si passa, dal biberon utilizzato per nutrire i Gattini, alla siringa mischiando omogeneizzato al latte artificiale, gradualmente con piccole quantità.
Man mano si leverà il latte, proseguendo con poco omogeneizzato finchè il micino inizia a leccare da solo. Anche questo passaggio per due settimane circa, fino all’inizio della alimentazione carnea e vegetale, ovviamente sempre naturale e bilanciata.
 
 
www.gattocicova.it

 
 

Svezzamento nel Gattino

 
 
POTREBBE PIACERTI ANCHE ..

Uova nella dieta del Cane e Gatto

Zucchine Cani Gatti

Gatto Cibo e Natura

Carne di maiale Cane e Gatto

Alimentazione Naturale Gatti

Alimentazione Naturale Cane

Alimentazione Casalinga

Dipendenza Cibo Industriale Gatto

Celiachia nel Gatto e Cane

Pet Food Micotossine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Svezzamento nel Gattino